Rimedi per cromopatici cronici.

Rimedi per cromopatici cronici.

Ore 9.30: lo smartfòn deve alzarsi e prendermi a schiaffi, perché di uscire dal letto proprio non ne ho voglia. E come si fa, quando già sai che, ancora assonnata, apri le finestre e trovi sopra di te un cielo così monotono e piatto ad aspettarti?

Sentire l’assenza dei colori è un problema. Soprattutto se vivi a Milano. Qui il cielo, da settembre a maggio, copre qualsiasi sfumatura di grigio..
Sapevate che l’occhio umano può riconoscerne ben 16? Sapreste distinguere un grigio ardesia (#708090) da un gainsboro (#DCDCDC)? o un fegato (#534B4F) da un asparago (#465945)? Meglio l’argento (#C0C0C0) o il platino (#E5E4E2)? Ma anche sui nomi, il grigio si rivela un po’ banale. A parte questi elencati, un po’ più fantasiosi, a Milano potrei dire solo: ma che cielo grigio al 20%….

Pensate che bello invece in uno di quei posti assolati dove hai ben 33 nomi di blu per definire il cielo!

Oggi c’è un cielo carta da zucchero (#E0FFFF)! 
Sono andata al mare e c’era un cielo Blu di Persia (#1C39BB)!
E’ nato sotto un cielo Blu oltremare (#120A8F). 

Non so voi, ma io ci trovo davvero tanta poesia in questo. :)

Se soffrite come me di cromopatia cronica vi suggerisco tutta una serie di utili strumenti basati sul colore e sugli accostamenti cromatici.

Usatene 1 al giorno, prima e dopo i pasti. Non ci sono controindicazioni!

Colourcode: Lo conosco da poco ma è stato amore a prima vista! Oltre a poter creare un colore con il movimento del mouse sullo schermo (free build) si può accedere alle modalità monocrome, monochrome & dark graymonochrome & light gray, analogic, analogic & complement, complement, triad e infine quad. Inoltre è possibile salvare lo schema creato in .scss, .less, .png o semplicemente un link. Che altro si può chiedere?

Kuler: è uno strumento che uso da sempre, o almeno, da quando è stato creato! Dal menu in alto potete decidere se creare un nuovo schema (anche qui la scelta varia da analogous, monochromatic, triad, complementary, compound, shades, e custom) oppure se trarre ispirazione da schemi già fatti da altri utenti. Inoltre accedendo con il proprio account Adobe e salvando tra i preferiti la palette, questa si sincronizzerà in automatico in Adobe Illustrator CC!

Colourlovers: Indispensabile! oltre a scorrere una galleria davvero interessante potete creare un pattern partendo da una palette di colori scelta, ruotare la palette di colori, ridistribuire le dimensioni, disegnare un pattern da zero . Questo è proprio il paradiso dei cromopatici cronici! Utilizzare con cautela, può creare dipendenza.

 

E voi? quali strumenti utilizzate per creare le vostre palette? Ditemelo nei commenti!

 

Rossella Teti
Written by Rossella Teti

2 Comments

  1. La Contessa

    Non è vero che da settembre a maggio a Milano il cielo è grigio! Io sono nata a gennaio in una fantastica giornata limpida e serena! Nel cielo, per altro azzurrissimo (#007FFF), non c’era nemmeno una nuvoletta! ^_^

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>